Sei in:
 

Glossario

 

A (1) | B (6) | C (19) | D (3) | E (1) | F (6) | G (1) | I (5) | M (1) | P (4) | R (18) | S (7) | T (1) | V (1)
  • Il compostaggio è una tecnica attraverso la quale viene controllato e accelerato il processo naturale a cui va incontro qualsiasi sostanza organica per effetto della flora microbica presente nell'ambiente. ll processo applicato di rifiuti preselezionati (quali la frazione organica dei rifiuti urbani raccolta in maniera differenziata o i residui organici delle attività agricolq) porta alla produzione di un ammendante noto come "compost di qualità"che trova impiego in agricoltura e nel florovivaismo in quanto, oltre ad essere un'ottima fonte di sostanza organica per il terreno, ne migliora i caratteri fisici, chimici e biologici. Esso può essere ottenuto collettivamente in grandi impianti appositamente attrezzati e adibiti al trattamento giornaliero di notevoli quantità di materiale o in ambito domestico, per smaltire autonomamente i rifiuti organici familiari. La seconda soluzione, nota con il nome di autocompostaggio è realizzabile da ogni nucleo familiare che disponga o di uno spazio libero (giardino, orto) dove porre il cumulo o di una compostiera, ossia un contenitore aerato appositamente studiato per fare il compostaggio. Il compostaggio domestico se attuato in modo sistematico in una comunità, consente immediatamente di ridurre il volume dei rifiuti da smaltire ed eliminare gli odori dai cassonetti dei rifiuti. Le comunità che praticano il compostaggio domestico di scarti alimentari e di scarti biodegradabili in generale, contribuiscono ad evitare gli odori nauseabondi che fuoriescono dalle discariche e che arrecano un perenne disagio alle persone che vivono nei dintorni.